North Exploring Treviso

N.E.T.: una scuola alle Svalbard

I ragazzi dell'Istituto Max Planck di Treviso che si recheranno alle Svalbard
I ragazzi dell’Istituto Max Planck di Treviso che si recheranno alle Svalbard

L’Istituto Tecnico e Liceo delle Scienze Applicate Max Planck di Treviso (Italia) è impegnato nella realizzazione di un progetto denominato N.E.T. (North Exploring Treviso) che prevede la partecipazione, a luglio 2018, di dieci ragazzi delle classi quarte ad uno stage di climatologia presso le isole Svalbard (Oceano Artico).
Il progetto N.E.T. vanta il supporto dell’Istituto di Dinamica dei Processi Ambientali del CNR di Venezia, impegnato in ricerche in campo proprio alle isole Svalbard, della sezione CAI (Centro Alpino Italiano) di Treviso, il cui personale preparerà gli studenti ad affrontare le severe condizioni climatiche dell’ambiente artico, del patrocinio gratuito di Apecs Italy e di numerosi Comuni della regione Veneto.
Nell’azione di ricerca dei fondi necessari alla realizzazione del progetto sono state coinvolte alcune aziende del territorio che hanno offerto un contributo alla realizzazione del progetto, in cambio delle forme pubblicitarie che inevitabilmente il progetto porta con sé in virtù dell’interesse mediatico che sta suscitando.
Al ritorno dalla spedizione i ragazzi terranno, per tutto il 2019, una serie di conferenze, mostre fotografiche e laboratori scolastici sul tema del riscaldamento globale presso le sedi messe a disposizione dai Comuni che hanno deciso di patrocinare l’evento. L’idea è quella di sensibilizzare la popolazione del territorio trevigiano sui temi della sostenibilità e del cambiamento climatico.

Per raccogliere gli ultimi fondi necessari alla realizzazione dell’esperienza l’Istituto Planck si è lanciato in una raccolta di fondi tramite crowdfunding, attraverso la piattaforma web https://schoolraising.it/progetti/net/ presso la quale chiunque può aggiungere il proprio contributo, anche piccolo, alla realizzazione del progetto stesso.

Apecs Italy prenderà parte al progetto in quanto organizzatrice di tre giornate di divulgazione sui temi del cambiamento climatico e delle ricostruzioni climatiche da carote di ghiaccio sia presso l’Istituto Max Plank sia presso i laboratori dell’Istituto per la Dinamica dei Processi Ambientali (IDPA-CNR) di Venezia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *